Mediazione Familiare

Un servizio a tutela della bigenitorialità

Quando si vive una separazione o un divorzio, uno degli aspetti più complessi da gestire è come tutelare le relazioni familiare in favore dei figli e di una bigenitorialità condivisa.

Spesso ex partner o coniugi faticano a differenziare la genitorialità dalla coniugalità, facendosi completamente offuscare dal conflitto, perdendo di vista i bisogni del bambino, delegando completamente alla legge di come gestire tempi e modalità per stare con i propri figli. Questa modalità non sempre tutela effettivamente i bisogni del bambino e i genitori stessi nello svolgere questo importante ruolo, alimentando ancora di più conflitti e incomprensioni.

In questo contesto, la mediazione familiare diventa un percorso per dar voce al minore e per rispondere ai suoi bisogni, in particolare quello di vivere un’affettività serena e preservare l’equilibrio psicologico.

Numero studi denunciano gli effetti che la separazione o il divorzio mal gestito possono avere sui bambini, come, ad esempio:

  • Acting – out, azioni aggressive e impulsive (37.5%)
  • Immaturità (12.5%9)
  • Problemi scolastici (25%)
  • Comportamenti devianti (18.65%)
  • Aggressività (12.5%)
  • Comportamenti autodistruttivi (6.25%)
  • Tendenza a mentire (6.25%)

Come posso aiutarvi?

Presso La Tartaruga è possibile lavorare insieme tutelare il minore attraverso percorsi personalizzati che vedranno coinvolti i genitori e, in alcuni casi, il minore. In particolare, vengono proposti:

  • Interventi di mediazione per costruire n canale comunicativo fluido e sereno.
  • Interventi di psico-educazione per comprendere al meglio i bisogni del bambino in base all’età.
  • Supporto e sviluppo delle competenze genitoriali necessarie per far fronte al cambiamento, partendo da una valutazione/assessment delle specifiche dinamiche intra-familiari.
  • Stesura del PEI – Progetto educativo individualizzato.
  • Incontri di monitoraggio e follow-up

La Mediazione Familiare è, inoltre, un’occasione di prevenzione e un supporto in particolare per:

  • le coppie che stanno diventando genitori (transizione alla genitorialità).
  • i genitori che stanno vivendo un periodo di cambiamento difficile e conflittuale.

Quali strumenti di assessment?

  • Colloqui di mediazione e consulenza psicologica
  • Assessment con attività pratiche

Quali sono vantaggi della mediazione familiare?

Il percorso di mediazione permette alle parti di vivere costruttivamente le conflittualità, e di riorganizzare la vita ritrovando benessere e serenità. I genitori saranno tali per sempre, anche se non potranno più essere coppia; anche le famiglie in difficoltà, potranno imparare e godere una gestione costruttiva e serena dei rapporti, anche grazie ad un nuovo modalità di comunicare.

In caso di separazione, la Mediazione Familiare è riservata e autonoma dall’iter legale (procedimento extra-giudiziale), riducendone le spese e i tempi di elaborazione degli accordi che vengono definiti attivamente dalle parti.  Gli accordi presi in mediazione non hanno alcun vincolo di carattere giuridico. Le parti, qualora lo ritengano proficuo ed opportuno, possono scegliere di sottoporre gli accordi presi in mediazione all’esame dell’avvocato ed inserirli all’interno della procedura legale. Il percorso di mediazione non è sostitutivo di altri percorsi professionali, bensì integrativo e può essere intrapreso in qualsiasi momento, indipendentemente dall’andamento del procedimento giudiziario. Se intrapreso prima del procedimento giudiziario, può consentire alle parti di essere più consapevoli delle conseguenze della separazione, e ridurre i costi e le tempistiche rispetto alle controversie giudiziarie.

Come richiedere una mediazione?

Contattare il numero 3406558575 oppure scrivere a info@spaziotartaruga.it oppure compilare il Form.