Chi sono

Mi chiamo Ester Varchetta e opero prevalentemente nell’ambito della prevenzione primaria e promozione della salute. Il progetto “La Tartaruga – SPAZIO CRESCITA PERSONALE” (www.spaziotartaruga.it) è nato con l’obiettivo di promuovere la salute e il benessere psico-sociale attraverso l’ educazione, la formazione, il counseling, la crescita personale e la mediazione, partendo dal contesto di appartenenza dell’individuo, della coppia e del gruppo.

Negli ultimi anni il concetto di salute è cambiato, si inizia a parlare di salute non come assenza di malattia ma come stato di benessere complessivo della persona nel suo contesto socio-ecologico.

Nell’ambito psico-sociale è interessante la definizione di “salute mentale” formalizzata dall’OMS (2004): “Uno stato di benessere in cui l’individuo realizza le proprie capacità, può gestire adeguatamente le normali situazioni di stress della vita, può lavorare produttivamente ed è in grado di contribuire attivamente alla propria comunità”. Tale definizione è integralmente riconducibile agli assunti di base della Psicologia Positiva e Umanistica come Eric Berne (Analisi Transazionale), Carl Rogers e J.L. Moreno (Psicodramma e Metodi Attivi)  a cui il progetto “La Tartaruga” fa principalmente riferimento.

A volte alcune situazioni favoriscono in noi la sensazione di spaesamento e perdita che ci portano a fare dei tentativi per cambiare il presente, ma questi tentativi spesso non portano a nulla. E’ come una ruota che gira vorticosamente nella sabbia, senza trovare il grip necessario per uscire dalla buca dove ci troviamo in quel momento e che continua ad ingrandirsi.

In quest’ottica, gli interventi di prevenzione primaria e promozione del benessere sono relativi a:

  • favorire la consapevolezza delle dinamiche intra e interpersonali agite nel presente (che non necessitano di una diagnosi psicopatologia) al fine di migliorare la capacità di comunicare ed entrare in relazione con l’altro;
  • promuovere l’empowerment individuale o di gruppo (ad esempio il gruppo-famiglia o gruppo di lavoro pre-costituito) e la responsabilità personale nella determinazione del proprio percorso di vita e gestione del cambiamento delle diverse fasi di vita (prevenzione a stati iniziali di distress).

Che cosa chiedono solitamente le persone quando si rivolgono a “La Tartaruga – SPAZIO CRESCITA PERSONALE”?

  • sviluppare rapporti più soddisfacenti e capacità di comunicazione migliori;
  • occuparsi di questioni legate a difficoltà nell’ambito, lavorativo, familiare e di coppia;
  • divenire più consapevole sia degli aspetti più comportamentali che emotivi;
  • ricevere un supporto durante un periodo di cambiamento (ad esempio: la scelta o l’inizio di un nuovo lavoro, una gravidanza, l’inizio o fine di un rapporto amoroso, una perdita o un lutto, una malattia, cambiamenti evolutivi);
  • migliorare la comunicazione assertiva;
  • migliorare la comprensione di sé e degli altri;
  • lavorare sulla motivazione intrinseca.

Gli incontri possono essere a livello individuale (adulti, giovani, adolescenti e ragazzi), di coppia e in gruppo (ad esempio la famiglia o gruppi di lavoro pre-costituiti). Gli incontri sono focalizzati:

  • su un tema o problematica specifica;
  • sul presente, qui-e-ora, ponendo l’attenzione sui meccanismi coscienti.

Da qualche tempo hanno aderito al progetto altri professionisti come Psicoterapeuti ed esperti di tecniche specifiche come la Bioenergetica, così da poter rispondere ad altre esigenze e bisogni.

FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONI

Sono laureata in Psicologia ad indirizzo clinico, Corso di Laurea Magistrale (LM-51) in Processi Cognitivi e Tecnologie – Tecnologie di supporto clinico alla persona – presso Università Telematica Internazionale UNINETTUNO, con una tesi in Psicologia Dinamica nell’ambito della Transizione alla Genitorialità dal titolo “Maternità e Paternità: quale impatto del fattore lavoro all’interno del sistema famiglia nel periodo pre e post partum”. Attualmente sono Pratictioner presso la Scuola di Psicoterapia Psicodrammatica di Brescia.

Ho precedentemente conseguito la Laurea, vecchio ordinamento, in Scienze della Formazione degli Adulti, Scienze dell’Educazione,  indirizzo Esperto dei Processi Formativi. Owner di EV Training – Consulenza e Formazione Aziendale Manageriale

Diplomata in Counseling ad orientamento Analitico Transazionale, specializzazione psicosociale post-laurea triennale, presso il Centro Berne, Scuola di Psicoterapia e Counseling di Milano. Sono accreditata e iscritta attualmente al Registro AssoCounseling, Associazione professionale di categoria con il livello di “Professional Advanced Counselor” (n° REG-A0267) e aderisco al relativo Codice Deontologico. Inoltre, sono socia A.I.A.T. – Associazione Italiana Analisi Transazionale con il livello di Consulente della Comunicazione.

Diplomata in Mediazione Familiare presso la Camera Nazionale di Mediazione ottenendo l’accreditamento da parte dell’associazione di categoria A.I.R.A.C. Associazione Italiana Risoluzione Alternativa dei Conflitti, riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Sono specializzata in Psicodramma e Metodi Attivi come Conduttore di Gruppi presso il Centro Studi di Psicodramma e Metodi Attivi di Milano.

Altri percorsi e specializzazioni principali

  • FACIAL ACTION CODING SYSTEM – OFFICIAL “5-DAYS WORKSHOP” con ERIKA ROSENBERG del Paul Ekman Group presso I&GManagement Milano.
  • MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) di Marco Tosi.
  • TEATRO E TEATRO DANZA, Metodo Stanislavskij, presso l’Associazione Culturale Gente di Teatro Studio Laboratorio dell’Attore, Direttore artistico Raul Manso.

 Interventi pubblici

Conferenze tenute in favore dell’Associazione Happy Child di Milano:

  • Autorità ed autorevolezza, il ruolo del padre
  • Relazione affettiva con un figlio, figura del buon genitore
  • I bambini e la televisione
  • Giocare con i bambini
  • Come favorire l’alleanza tra mamma e papà

Seminari aperti sul tema della “Gestione delle emozioni” presso Associazione CREA di Morbegno (SO)

Counseling in azione”, Counseling di gruppo e teatro – Centro E. Berne di Milano.

Collaborazione presso azienda ospedaliera: OSPEDALE BUZZI DI MILANO (Formazione corsi di “Accompagnamento alla nascita” per genitori – 2010).

Collaborazioni presso scuole/associazioni: SCUOLA BERTACCHI DI LECCO (interventi di counseling di gruppo sul tema dell’”Identità e Unicità” per le classi professionali – 2010); ASA Milano (counseling telefonico – 2010).

Privati: Percorso “Mamme&donne oggi”, come affrontare con efficacia le difficoltà quotidiane gestendo e vivendo con passione ed efficacia i due ruoli (2013); Counseling individuale e di gruppo con lavoratori e professionisti, adolescenti e giovani,
insegnanti e genitori, operatori in ambito sanitario ed educativo presso studio di Milano (dal 2009 ad oggi); Percorso “Comunicare per crescere insieme” sul tema della comunicazione genitore – figlio, con gruppi di genitori (2011); Percorso “Neomamme, prima e durante la maternità”, counseling durante la gravidanza e dopo la nascita del figlio, a domicilio (2009-2010).

QUALE APPROCCIO

Formarsi nell’ambito delle professioni d’aiuto significa apprendere come accompagnare creativamente le persone nella loro richiesta di sviluppare una maggiore comprensione di se stessi e di apportare cambiamenti positivi alla propria vita attraverso l’utilizzo di strumenti e metodi specifici. In particolare, ho scelto di approcciarmi a questa professione integrando strumenti, modelli e metodi differenti come, ad esempio:

  • Analisi Transazionale di Eric Berne
  • Modelli appartenenti alla Psicologia (mindfulness, motivazione, intelligenza emotiva, autoefficacia, autostima, creatività, problem solving, prendere decisioni, comunicazione verbale, non verbale e para-vernale, gestione conflitti…)
  • Psicodramma e Metodi Attivi di Jacob Moreno e molti altri esponenti della Psicologia Umanistica (Rogers, Perls, Frankl, Assagioli,…)
  • PNL – Programmazione Neurolinguistica e lo studio delle Micro-espressioni.

Al centro degli incontri individuali, di gruppo, seminari e workshop c’è la persona con la sua unicità, potenzialità e storia, nel pieno rispetto di come vede e vive il mondo, ricordandoci che siamo noi in prima persona a costruire la nostra vita.

Posso sintetizzare il mio approccio con alcune parole chiave:

NOTA: Gli incontri non hanno finalità terapeutiche, di cura o di diagnosi riservate a figure professionali quali lo psicoterapeuta, il medico generico o lo psichiatra.